Villa Barbaro e il Palladio - Maser

« precedente    successivo »

Musei e siti storici


La Villa fu costruita da Andrea Palladio tra il 1550 e il 1560 per Daniele Barbaro, Patriarca di Aquileia, e suo fratello Marcantonio Ambasciatore della Repubblica di Venezia, trasformando il vecchio palazzo medievale di Maser di proprietà della famiglia, in una splendida abitazione di campagna consona allo studio delle arti e alla contemplazione intellettuale. Ad occuparsi delle decorazioni, furono chiamati Paolo Veronese che nel ciclo di affreschi del piano nobile realizzò uno dei suoi capolavori, e Alessandro Vittoria, brillante allievo del Sansovino che curò le rifiniture a stucco di tutta la Villa. Per via femminile, la Villa passò dai Barbaro ai Trevisan, da questi ai Basadonna, quindi ai Manin del ramo di Ludovico Manin ultimo Doge della Repubblica di Venezia. Questi ultimi la vendettero nel 1838 a Gian Battista Colferai che l'aveva in affitto già da qualche anno, ma le sue eredi, per non spendere sostanze in un bene indiviso con le sorelle, la lasciarono andare completamente in rovina. Fu l'industriale friulano Sante Giacomelli che la acquistò nel 1850, la restaurò e rinnovò, avvalendosi dell'opera di artisti come lo Zanotti e Moretto Larese. Durante la Grande Guerra nella Villa aveva sede il comando del Generale Squillaci. Batterie dell'esercito sparavano dalle colline oltre il Piave, ma la Villa rimase miracolosamente indenne. Nel 1934 fu acquisita da Giuseppe Volpi di Misurata, il quale la affidò alle cure della figlia Marina, che se ne innamorò, vi si stabilì, e continuò negli anni l'opera di restauro. La Villa è attualmente abitata dalla figlia di lei e dalla sua famiglia. Nel 1996 è stata dichiarata dall'U.N.E.S.C.O. patrimonio dell'umanità. Si raggiunge con una breve passeggiata lungo il vigneto della Giazzèra, così chiamato per l’antica ghiacciaia scavata nella collina antistante. Assieme ai veicoli utilizzati una volta nella vita quotidiana della Villa, sono stati raccolti diversi curiosi esemplari di mezzi di trasporto dei secoli scorsi. ORARI DI APERTURA Villa di Maser e Collezione carrozze dal 1 Aprile al 30 Giugno dal Lunedì alla Domenica ore 10.00 ~ 18.00 Chiusura biglietteria ore 17.15 da Luglio a Ottobre Martedì, Sabato, Domenica e festivi ore 15.00 ~ 18.00 da Novembre a Febbraio Sabato, Domenica e festivi ore 14.30 ~ 17.00 Comitive (min 20 pax) solo previo appuntamento Chiusura dal 24 Dicembre al 6 Gennaio ed il giorno di Pasqua



« precedente    successivo »