Strada del Vino Montello e Colli Asolani

via Cornuda, 1
31010 Maser
Tel.: (+39) 0423 923003
Fax: (+39) 0423 923002
www.stradamontellocolliasolani.it
info@stradamontellocolliasolani.it

La cultura del vino, il fascino di un rinomato territorio ricco di storia, di arte e di saporiti frutti della sua natura generosa, unitamente a una DOC variegata e di grande pregio. Sono questi i punti di forza del progetto di marketing territoriale promosso dalle Aziende vitivinicole disseminate sui colli occidentali della Marca trevigiana e associate sotto il nome della Strada del Vino del Montello e Colli Asolani.

Riconosciuta dalla Regione Veneto nel dicembre del 2007, la Strada ha mosso i primi passi sul proprio territorio nel 2008, arricchendosi di nuovi soci istituzionali a partire dalla Provincia di Treviso, ai Comuni di Asolo, Caerano di San Marco, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Maser, Montebelluna e San Zenone degli Ezzelini, al Consorzio di promozione turistica Marca Treviso e all'Associazione "Altamarca".

Marchio distintivo della Strada è il ricco patrimonio culturale e artistico del suo territorio, che comprende il medievale feudo del terribile Ezzelino da Romano a San Zenone, la rinascimentale Asolo, "città dai cento orizzonti", dominio di Caterina Cornaro Regina di Cipro e uno dei Borghi più belli d'Italia, la patria del grande Canova, con il neoclassico Tempio e la Gipsoteca di Possagno, le terre del Palladio e del Veronese, la cui arte raggiunge il culmine nella cinquecentesca Villa Barbaro di Maser, i luoghi della Grande guerra visitabili sulla boscosa collina del Montello.

Il suggestivo paesaggio collinare, racchiuso tra il Monte Grappa e il Piave, fiume sacro alla Patria, custodisce i frutti preziosi della DOC Montello e Colli Asolani, nelle declinazioni Rosso, Bianco, Venegazzù, Merlot, Cabernet, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot Grigio. La denominazione si fregia dei vini da monovitigno autoctono Carmenère, Bianchetta e Manzoni Bianco, mentre la punta di diamante della produzione locale rimane il Prosecco, il più caratteristico e amato tra i vini della collinare Marca Trevigiana.